Conclusioni

Le malattie che comportano un danno delle cellule staminali del limbus, non solo portano alla perdita della trasparenza della cornea, ma impediscono anche di poter recuperare la vista con un trapianto di cornea. La coltura e l’innesto di cellule staminali limbari è una valida soluzione oggi: i risultati sono buoni e stabili nel tempo e l’intervento è riconosciuto dal sistema sanitario nazionale e rimborsato con uno specifico DRG. La possibilità di coltivare cellule staminali apre inoltre nuovi orizzonti per la terapia delle malattie genetiche e per il trattamento delle malattie da deficit limbare bilaterale, che sono ancora oggi un problema senza una valida soluzione.